HOME Aggiornato il  14-03-2008 VAI GIÙ

 

     IMPEGNO  UMANITARIO

Il Forum è chiamato a dibattere e definire una strategia realistica ma operativa per realizzare la missione del Lions BlubsInternational che impone di lavorare per "Creare e promuovere tra i popoli uno spirito di comprensione per i bisogni umanitari offrendo servizi volontari coinvolgendo la comunità e la cooperazione internazionale".

L'impegno a livello europeo a realizzare la missione dovrà costituire il risultato di una corale e generosa determinazione, con una particolare attenzione al livello internazionale in uno spirito di cooperazione.

IMPEGNO  CIVILE

I Lions europei non hanno mai dimenticato che fra le finalità del Lions Clubs International si prevede quella di "Prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità".

Adempiere a tale impegnativa finalità  costituisce nella società contemporanea europea e mondiale una vitale funzione che rende i Lions Clubs International attivamente inserito nella evoluzione storica e quindi in grado di dare un effettivo contributo per una positiva evoluzione dell'umanità.

Unire all'intervento umanitario l'impegno civile costituisce dunque l'altra fondamentale base del Lions Clubs International.

Campi della gioventù.

Ufficialmente adottato dall'associazione internazionale dei Lions Club nel 1974, il Programma Lions dei Campi Internazionali della Gioventù mette in atto il primo scopo dei Lions: "creare e stimolare uno spirito di comprensione fra i popoli del mondo".

Un'attività questa voluta dal Dott. Bruno Grandi, membro del Lions Clubs International, e appoggiata dal Sindaco di Bagnone On. Andrea Negrari e da tutta l'Amministrazione Comunale, che ha messo a disposizioni i locali e le attrezzature di Baganone per l'alloggio dei giovani partecipanti.

 

Le foto

Timbro_poste_campoitalia.jpg (18297 octets)

Timbro Poste

foto_negrari_andrea.jpg (18366 octets)

L'Onorevole Andrea Negrari Sindaco di Bagnone 1920 / 1988

foto_grandi_bruno.jpg (14012 octets)

Il Dottor 

Bruno Grandi 

1924 / 2007

9th "YOUTH CAMP ITALY 1978"

Bagnone in Lunigiana (Massa Carrara) 8 - 23 Luglio 1978

IXº CAMPO ITALIA DELLA GIOVENTÙ 1978

1º CAMPO INTERNAZIONALE ARCHEOLOGICO GIOVANILE "G.B. CARTEGNI"

"Per comprenderci meglio              

conosciamoci"              

Il "Campo Italia della Gioventù"giunto quest'anno alla sua IXº edizione (va ricordato che la IVº si svolse in questa stessa sede nel 1973) è la più importante iniziativa assunta in ambito giovanile del Multidistretto Italiano della Associazione Internazionale del Lions Clubs.

Trattasi dell'incontro di 45/50 giovani, maschi e femmine in età compresa fra i 16 e 22 anni provenienti da tutte le parti del mondo e riuniti presso la scuola "Maria Noceti Quartieri" in Bagnone (Massa Carrara) dal 8 al 23 Luglio 1978.

Il Campo, importante esperienza di vita comunitaria, si propone come una palestra di autogoverno, felice sintesi fra esuberanza giovanile ed autodisciplina. Il Campo, autogestito dai giovani, libero da ipoteche paternalistiche permette l'affermarsi di iniziative originali, ricche di creatività e, sostituendo alla tradizionale nozione di autorità quella della partecipazione, si inserisce in un sistema educativo mirante alla responsabilizzazione ed alla preparazione a lavorare in gruppo. Solo così i giovani partecipanti al Campo saranno veramente gli attori protagonisti della loro esperienza associativa.

Per quanto attiene al programma, oltre ad una doverosa attività sportiva e ricreativa, i giovani visiteranno Città di particolare interesse turistico (Firenze, Pisa, Lucca, Pistoia, ecc.) ed entreranno in contatto col nostro mondo del lavoro (Cave di marmo di Carrara, stabilimenti industriali, aziende agricole, ecc.) e con la nostra gloriosa Marina Militare (Museo Navale, Unità in rada a La Spezia).

Sono previsti un seminario socio-culturale "I Giovani e l'Europa" ed una attività di ricerca archeologica di superfici nella Lunigiana dell'Età del Ferro.

"Cosa c'è di più appassionante che lavorare in comune alla ricerca delle origini della nostra civiltà e scoprirne i segreti?". Quest'ultima attività farà capo al Iº Campo Internazionale Archeologico Giovanile "G.B. Cartegni".

Vi è poi la finalità informativa e conoscitiva degli usi e costumi del nostro Paese ed a questo fine particolare importanza potrà avere il soggiorno, dopo il Campo, per una settimana, presso una famiglia italiana per i giovani che ne facciano richiesta.

Trattasi di una iniziativa che ha per destinatari i giovani e che intende contribuire, attraverso una reciproca conopscenza, ed una migliore comprensione, al di sopra delle differenze di razza, cultura, lingua e religione alla costruzione di un mondo più giusto e più buono.

BRUNO GRANDI     

 
CAMPO ITALIA 1986 - (Agg. 14-03-2008)

Navigando su internet ho trovato il sito gestito da Paola Bianchi riguardante il Campo Italia del 1986, dal quale ho tratto alcune informazioni che trascrivo, in attesa di ricevere notizie più precise.  

 Il sito in questione é: http://campoitalia.blogspot.com
  Questa è la lista dei giovani che hanno partecipato al raduno 1986:

Antonio Fidemi
Simone de Sio
Elena Palmieri
Paola Bianchi
Alfredo Forni
Sara Galimberti

Ilaria Nagliati
Evelina DaVini
Anna Maria Ravera
Maria Teresa Bicchierai
Andrea Zanotto
Emmanuele Lupi

Luisa Fantuzzi
Vincenzo Ferrari
Luigi Fontana
Luca Pierini
Paolo Fraschini
Ada Zanotto

  Qui di seguito, riproduco alcune foto, che ho tratto dal sito sopracitato.
Campo_Italia1986.jpg (25371 octets) Foto_PaolaBianchi.jpg (35855 octets) Foto_brunograndi_jpe.jpg (15076 octets) Foto_renzo_luigi.jpg (16036 octets) foto_luigi_partec.jpg (37655 octets)
Locandina

Paola Bianchi

La nostra corrispondente.

 Dr. Bruno Grandi Renzo Luigi  R. Luigi con due partecipanti.

Chiunque possegga delle informazioni sui vari Campi Italia tenuti a Bagnone dalle origini ad oggi (?), comunichi con "rugggio" il gestore di questo sito.

Pubblicato il 15 maggio 2004

TORNA  IN  ALTO