"Animale con occhi e geni di Sicilia"

Aggiornato il 30-05-2008

 

Letizia LEVITI

giornalista di redazione di

  Sky Tg24 - ROMA

GIORNO DI FESTA....

Oggi è giorno di festa, sono seduto sulla mia poltrona, ho la televisione accesa, non la sto seguendo attentamente, ho diversi pensieri che mi attraversano la mente, quando d'un tratto vengo rapito da una voce che, esce dal sonoro della televisione,  mi é famigliare. Infatti, elegante, vestita con un completo pantaloni di tessuto marrone rigato, si staglia la figura di Letizia Leviti, che nel programma "Pomeriggio" intervista alcuni ministri del Governo italiano. 

Perchè famigliare, perché la conosciamo bene, perchè ha vissuto a Bagnone ed ora anche se a Roma, torna spesso per vedere la mamma che vive sola al paesello. 

Letizia rimasta orfana di padre alla tenera età di dieci anni, ha sempre vissuto con la madre, prima a Zeri ove i genitori esercitavano la professione di insegnanti, e da quando la madre si è ritirata in pensione, é tornata ad abitare a Bagnone. 

Letizia00.jpg (19023 octets)

Un'infanzia senza il sostegno del padre l'ha costritta a diventare donna prima del tempo, si é forgiata un forte carattere. Ha frequentato corsi universitari, e contemporaneamente praticava ed esercitava il giornalismo in forma anche amatoriale. 

Giovane attivissima, ha intrapreso questa professione con passione e "savoir faire", portandola nel giro di dieci anni, a ricoprire incarichi, ruoli e mandati importantissimi, soddisfacendo le esigenze dei Dirigenti. 

L'ho vista impegnata in Afganistan, in Iran, in Polonia, a Parigi, a Bruxelles, alternando questi viaggi al lavoro di redazione per la conduzione di programmi e nella scrittura di romanzi ed articoli vari.

Siamo fieri di Lei, e per questo si è meritato il diritto di appartenere già da giovane, tra i personaggi importanti che hanno e stanno dando lustro alla nostra cara Bagnone.

A Letizia gli auguri di un avvenire ancora più importante per Lei e per il nostro egoistico vanto.

RUGgGIO - 2007

" LETIZIA "

Di Letizia mi è difficile parlare. Sento di correre il rischio che credo comune a tutte le persone che parlano di coloro che amano. Se dovessi però definirla con un aggettivo la definirei " determinata". Sono certa che appena scoperta l'esistenza dei giornali abbia deciso di fare la giornalista deludendo così tutti coloro che l'avrebbero preferita magari dietro una cattedra.  Una vocazione?

No, certamente “un talento”. Un talento rivelatosi  ampiamente e supportato poi dalla competenza e dal rigore con il quale svolge la professione da sempre scelta. Determinata anche nel privato, è difficile darle consigli. Te li chiede ma solo per parlare un po', per annullare,  per qualche momento, la distanza fisica ed intellettuale che la divide dalla sua cara, semplice Bagnone. Però, per quanto tu faccia il possibile, lei i tuoi consigli non li seguirà. Farà ciò che vuole. Cioè, ciò che il cuore le dirà di fare. Un cuore che ha conosciuto la sofferenza già in tenera età. E la sofferenza  matura profondamente e segna la vita. Per sempre. Certi vuoti è difficile colmarli. E l’inquietudine che a volte traspare in lei, è rivelatrice di una continua ricerca di qualcosa o di qualcuno di veramente speciale come speciali sono i suoi occhi, occhi che non hanno bisogno di parole ed ai quali non si può mentire.

La bellezza dapprima sorprendente ma allo stesso tempo discreta, non ostentata, è rivelatrice di radici profondamente mediterranee, ed ha in sé qualcosa di misterioso. Un giorno, di ritorno dal Medio Oriente mi si mostrò con il velo che era costretta ad indossare per potersi muovere più liberamente in quei luoghi di guerra. Mi sorprese e capii che si trovava a suo agio in quelle vesti. C’è sempre una parte di sé, infatti, che ama tenere nascosta proprio come una donna araba si cela dietro un velo. Ed è forse anche questo tratto della sua personalità che la rende tanto desiderata e desiderabile.

Cosa mi auguro per lei? Un figlio. Mi dispiacerebbe che geni tanto preziosi andassero perduti.

Tutto questo a Sky Tg24 non si può vedere. Ma c'è.

Rosanna  Pinotti - 2007

NOTIZIE

Letizia Leviti, é nata a Pontremoli (Massa Carrara), è lunigianese, nata da padre bagnonese, il Prof. Fernando Leviti, cultore di fonetica, ha trattato il "Dialetto bagnonese"; e dalla madre Prof.sa Nicoletta Maiorana, che é originaria di Calatafimi di Sicilia, oggi é pensionata ed é residente a Bagnone. Letizia per questo si definirsce: "Animale con occhi e geni di Sicilia".

Dopo la laurea in filosofia e quella in filologia, nel '95 ha cominciato una lunga collaborazione con il quotidiano "La Nazione" e il Corriere Apuano, per approdare poi a "La Voce". Vincitrice di un concorso per giornalisti al Parlamento europeo, dove ha seguito per l'Ufficio per l'Italia alcune sedute parlamentari, è poi diventata responsabile dell'ufficio stampa della Scuola superiore di studi e di perfezionamento Sant'Anna di Pisa, che insieme alla Scuola normale rappresenta uno dei centri europei di formazione d'eccellenza. 

Ha introdotto e pubblicato diversi libri di carattere letterario e di costume e curato alcune antologie di poesie, che contengono anche suoi brani.
Giornalista professionista (764), dal luglio 2003 è nella redazione romana di Sky Tg24 affermata conduttrice, ha ottemperato ad incarichi di "inviata speciale" e anche di "inviata di guerra". 

"CALENDESERCITO 2006"

Il "Calendesercito2006" è articolato su una prefazione a cura del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Filiberto Cecchi, e su 12 tavole che riportano le fotografie e le testimonianze di giornalisti professionisti, corrispondenti delle reti televisive nazionali.
I 12 volti noti sono quelli di Franco Di Mare, Toni Capuozzo,
Letizia Leviti, Gabriella Simoni, Fabio Chiucconi, Francesco Cito, Ennio Remondino, Anna Migotto, Luca del Re, Carmen Lasorella, Mauro Maurizi e Giovanna Botteri.

Sono proprio i giornalisti che con i loro reportage hanno fatto conoscere all'opinione pubblica la grande complessità e il dinamismo dei soldati dell'Esercito dell'ultimo scorcio di secolo, mettendo in evidenza il trinomio "valori-uomo-tecnologia" ed individuando il vero protagonista dell'azione: l'uomo, del quale va riconosciuta la centralità.

"Agli operatori della comunicazione - dice il Generale Cecchi - "va il ringraziamento dell'Esercito per aver 

Letizia12.jpg (11879 octets)

Foto Settani

compreso e fatto comprendere l'incessante opera della Forza Armata e la sua evoluzione verso livelli di efficienza, modernità e credibilità che fanno onore a tutto il Paese, valorizzando l'importantissimo compito svolto dai nostri Soldati a difesa della Patria e a salvaguardia della pace e della democrazia nel mondo".

Le fotografie sono tutte opera del maestro Pino Settanni, che da diversi anni dirige la fotografia delle edizioni del Calendesercito.

http://www.esercito.difesa.it/root/chisiamo/promo_calen2006.asp

PRESENTAZIONE  DEL  LIBRO

"Forse domani t'ammazzo" 

(Cinquantotto giorni all'inferno)

Sabato 26 febbraio 2005 alle ore 18.00 nella Sala Consiliare in Piazza Roma a Bagnone, l'Amministrazione Comunale di Bagnone e il Centro di Cultura Bagnonese hanno presentato il volume di Letizia Leviti

L'autrice, Letizia Leviti, bagnonese, giornalista di Sky Tg24, inviata in Irak dopo la strage di Nasiriyah, in seguito all'incontro con Maurizio Agliana, Salvatore Stefio e Umberto Cupertino, ha ricostruito in questo libro i cinquantotto giorni trascorsi all'inferno dai tre italiani.

Alla manifestazione sono intervenuti Maurizio Agliana, il Sindaco di Bagnone Arch. Lazzeroni Gianfranco, e dalla Prof.sa  Rosanna Pinotti in rappresentanza del Presidente del  Centro di Cultura Bagnonese. 

Non ha potuto presenziare Letizia Leviti perchè é stata inviata speciale d'urgenza in Polonia dopo il ricovero del Santo Padre in ospedale.

Ci fu, nonostante l' assenza giustificata dell'autrice, una numerosa partecipazione di pubblico interessato.

www.bagnonemia.it/Arcobaleno_news/Arcobaleno_doc.htm

AGENZIA DI STAMPA MEDICO SCIENTIFICA

Gli esperti la chiamano ‘fobofobia’, cioè paura di avere paura. Dopo l’impatto con episodi ripetuti di terrorismo il mondo vive una sorta di "timore globale", un senso di precarietà collettivo, verso il quale non esistono ancora strumenti necessari per affrontare e vincere la sfida. 

Per trovare soluzioni a questa situazione e imparare a gestirle parte il Master di I Livello "Analisi e gestione dei contesti di paura e panico. Aspetti neuro-psicologici, socio-antropologici e mass mediologici", previsto a partire dal prossimo Anno Accademico alla Libera Università San Pio V di Roma.

Diretto dal professor Rosario Sorrentino, Neurologo, Direttore dell’Unità Italiana per la cura degli Attacchi di Panico (UIAP), Clinica Paideia, Roma, il corso, primo in Italia nel suo genere, ha come obiettivo primario quello di cambiare il nostro rapporto con la paura.

“È necessario modificare progressivamente i comportamenti di ognuno di noi affinché si arrivi alla consapevolezza della paura – spiega Sorrentino – è questo il solo modo per affermare un nuovo paradigma culturale, quello della paura ‘consapevole’.”

Alla presentazione del Master, tenutasi oggi 27 novembre a Roma, presso la Residenza Ripetta, e moderata da Letizia Leviti, giornalista Sky Tg24, sono intervenuti l’onorevole Peppino Caldarola e il professor Paolo de Nardis, Sociologo dell’Università La Sapienza di Roma. Era presente il senatore Nicola Mancino, Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.

http://www.medinews.it/files/index.cfm?id_rst=55&id_elm=3072

RADIO TV LIBERE

Fino al 1995 il raggio di copertura di Antenna 3 Toscana comprendeva le province di Livorno, Pisa, Lucca, Massa Carrara e La Spezia. Da quella data, per scelta editoriale di cui ne andiamo fieri, abbiamo volutamente ridotto la presenza del segnale nelle zone della Versilia, provincia di Massa Carrara e parte delle provincia di La Spezia, dedicandoci ad una completa e capillare offerta di informazioni e di informazione dalla nostra zona.

Nel corso degli anni numerosi coloro che dalle nostre antenna sono ascesi a mezzi più importanti, fra gli ultimi Letizia Leviti, attualmente giornalista e inviata di Sky Tg24. 

Ti ringrazio, in bocca al lupo,  Andrea Lazzoni editore di Antenna 3 Toscana - 2003.

 http://www.storiaradiotv.it/index.htm

   PREMIO GIORNALISTICO

A Salerno si é tenuta una kermesse giornalistica particolare, ospitando una manifestazione che, per due giorni, l'ha vista nelle vesti di matrona della stampa nazionale. Infatti ha accolto, nelle giornate del 10 ed 11 giugno 2005, alcune tra le migliori firme del panorama della carta stampata e radiotelevisiva italiana. Il calendario delle attività, molto ricco e variegato, prevedeva una conferenza il 10 giugno, con inizio alle ore 17.00, presso il Polo Nautico, in lungomare Colombo, sul tema "Il diritto internazionale nelle operazioni belliche".

Al tavolo dei conferenzieri si alternarono Maurizio Scelli, Commissario Straordinario della Croce Rossa Italiana, Giangiacomo Calligaris, Generale Comandante della Brigata aeromobile "Friuli", Gigi Di Fiore, inviato speciale de Il Mattino, Alfredo Greco, Procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania, Felice Casucci, Direttore del Dipartimento di Studi Giuridici Università del Sannio e Luigi Mandia, Presidente dell'Associazione "i Meridiani-onlus", promotore della manifestazione.  

Ha fatto seguito la premiazione dei giornalisti che si sono particolarmente distinti nella loro opera a favore dell'informazione: Alberto Bobbio di Famiglia Cristiana, Guido Ruotolo de La Stampa, Renato Caprile de La Repubblica, Renzo Cianfanelli de Il Corriere della Sera, Vittorio Dell'Uva de Il Mattino, Carmen Lasorella giornalista Rai, Letizia Leviti invita di Sky Tg24, Marialaura Massa redattore ordinario del Tg3 Campania, Pino Scaccia inviato del Tg1, Sandro Provvisionato inviato del Tg5 e Caporedattore del programma di approfondimento "Terra", Alessandro Tomassini operatore Mediaset, Ciro Fusco fotografo Ansa, Norberto Sanna operatore Rai, Roberto Stoppelli operatore Sky Tg24, Ferdinando Pellegrini inviato di Radio Rai, Lao Petrilli inviato di Radio Dimensione Suono, Nello Rega giornalista Rai che hanno portrato la loro testimonianza, in diretta telefonica dall'Afganistan, gli inviati Enzo Nucci del Tg3 e Mimosa Martini del Tg5. 

.....Omissis.
Paolo De Angelis - Giugno 2005.

   http://www.controcampus.it/news/mostrabollettino.asp?id=1656

EVENTI CULTURALI

Nell' ambito del Progetto "Eventi Culturali", Martedì 10 maggio 2005 dalle ore 10.00 alle ore 12.30 presso la sede di Fivizzano, si é tenuto un incontro con la giornalista Letizia Leviti.
Letizia Leviti giornalista di redazione di Sky Tg24 è anche autrice del libro "Forse domani ti ammazzo"
(Cinquantotto giorni all'inferno).

http://www.belmesseri.it/modules.php?name=News&file=print&sid=56

"INVERSIONE"

Inversione é il titolo di un raccolta di versi curata da Letizia Leviti. - Pisa : Istant Book, 1996. - 140 p. : ill. ; 1996
Poesie di: Chiara Del Rosso, Angelo Pirrera, Elisa Valenti, Angelo Piana, Karen Tognini, Patrizio Barsottelli, Letizia Leviti, Romeo Gentile, Silvia Cascone, Salvo Lazzara, Roberto Di Palma.

http://biblioteca.comune.massa.ms.it

Carabiniere neo-scrittore a
Cuba con "Carambacaribe"

Da La Nazione - cronache della Lunigiana del 4 dicembre 2001 

di Letizia Leviti

"Carambacaribe", alias un carabiniere all'Avana. Alias Fabio Ballestracci, bagnonese purosangue, che ha vissuto la non comune esperienza di prestare servizio per diversi anni presso l'ambasciata italiana all'Avana. E che ha scritto un libro, "Carambacaribe" appunto, raccontando episodi di vita ordinaria e straordinaria.

Edito da Fratelli Frilli e con prefazione di Maurizio Chierici, inviato speciale del Corriere della Sera, il libro racconta le avventure di Nando - Fabio - che parla come mangia, è spontaneo, allegro, esuberante, generoso, la sua disponibilità per il prossimo la si intuisce a pelle.

Così, anche grazie all'aiuto di un amico poliziotto cubano, il nostro carabiniere all'Avana riesce a risolvere felicemente diversi casi, togliendo d'impaccio più di una persona ed evitando guai certi a molte altre. Colori, musica e ritmo s'intersecano in una storia che è la storia di un bravo ragazzo con il vezzo di fare il carabiniere. Partendo da Bagnone, arrivano nientemeno che a Cuba...

 
    Scrivi 

 a Letizia Leviti. 
 

Galleria fotografica 

di Letizia Leviti conduttrice di Sky Tg24

 

LETIZIA LEVITI

in attività.

letizia02.jpg (49590 octets) letizia03.jpg (48401 octets) letizia04.jpg (47931 octets)
letizia05.jpg (47924 octets) letizia06.jpg (47876 octets) letizia10.jpg (47746 octets) letizia01.jpg (49661 octets)

 

Clicca sulla foto

di Sky Tg24

letizia09.jpg (59084 octets) letizia07.jpg (60348 octets) letizia08.jpg (61216 octets)
 

sottovoce_scheda.jpg (23594 octets)

Sottovoce

 La trasmissione condotta da Gigi Marzullo del 23-04-2008.

Letizia Leviti - L'intervista alla giornalista di SkyTg24.

In ogni puntata viene ripercorso l'itinerario professionale e umano di un importante personaggio della mondo dello sport, dello spettacolo o della cultura in un faccia a faccia che consente all'ospite di svelare al pubblico il proprio mondo interiore, condividendo con esso le proprie passioni civili, sociali o culturali.

   Sottovoce….sì. Si tratta di una puntata del programma di Marzullo, su RaiUno. Mi ha intervistata. Mamma, papà, Bagnone, vita…

Credo che in internet – almeno così mi dicono – ci sia anche tutta la puntata. Provi a cercarla nel sito Rai:

 http://www.rai.tv/mpplaymedia/0,,RaiUno-Sottovoce%5E7%5E78396,00.html

Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_01.jpg (32307 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_02.jpg (39113 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_03.jpg (41588 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_04.jpg (39435 octets)
Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_05.jpg (38983 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_06.jpg (32837 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_07.jpg (36296 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_08.jpg (36350 octets)
Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_09.jpg (37917 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_10.jpg (36840 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_11.jpg (62430 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_12.jpg (34682 octets)
Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_13.jpg (36765 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_14.jpg (29995 octets) Letizia_Leviti_Sottovoce_080424_16.jpg (36660 octets)

Pubblicato il 26-01-2007