Aggiornato il  08-01-2007

 
Pretari_foto.jpg (14308 octets)
Pretari Francesco

PRETARI  FRANCESCO

Perchè e chi era questo signore?

Importante personaggio che ha vissuto a cavallo di due secoli e che, con la sua abilità, ha immortalato il Paese di Bagnone. Tutte le migliori opere che si ammirano oggi in arenaria sono state scalpellinate da lui e dalla sua gente: Monumento ai Caduti, Dopolavoro F. Quartieri, Casa Quartieri a Santa Maria, Cimitero di Bagnone e tante altre.

Ho espresso il desiderio al Sindaco Gianfranco Lazzeroni affinche i resti della sua salma, tuttora interrata nel cimitero di Bagnone, siano tumulati in apposito loculo e conservati alla memoria dei giovani bagnonesi. Speriamo che almeno questa mia richiesta sia presa nella dovuta considerazione.

Pretari Francesco nasce a Bagnone il 30 aprile 1869 e dopo una vita dedita alla scultura della pietra arenarica, applicata ovunque dai lastricati stradali ai contorni delle porte e finestre nelle facciate della case. 

Pretari imparò da solo il suo mestiere, fu maestro a molti. La stella al merito del lavoro ricconobbe e distinse la sua opera,  riconoscimento che premiò degnamente la sua tenace fatica; decede a Bagnone il 25 Novembre 1951.

 

COMMOZIONE

Sulla sua lapide, oltre sessantanni orsono scrissero:

La moglie ed i figli lo piangono e pregano devotamente per la sua pace.

Vicino a lui riposa il nipotino Omero, che nello stesso giorno del nonno, nacque, pianse e morì  30-04-1951.

 

LE  FOTO

maestranze-1929.jpg (69786 octets) Piazza Roma 05.jpg (55391 octets) Piazza col Monumento.jpg (41023 octets)

bagnone_monumento.jpeg (6368 octets)

Il monumento

Le maestranze Piazza Roma Opere di sostegno
Architrave n. 1.jpg (33121 octets) Architrave n. 2.jpg (33051 octets) Architrave n. 3.jpg (117971 octets)
Architrave 1 Architrave 2 Architrave 3

Fiume_o.n.d.jpg (29671 octets)

Architrave n. 4.jpg (21221 octets) Architrave n. 5.jpg (37407 octets) Dopolavoro01.jpg (19176 octets)
Architrave 4 Architrave 5 Il Dopolavoro
facciata_o.n.d.jpg (49365 octets) Trifora_O.N.D.jpg (4973 octets) lato_o.n.d.01.jpg (59040 octets)
Gli architravi Trifora

Particolare

O.N.D. d'angolo
 
I  RICORDI
Calendario_2002.jpg (214359 octets)

Prendendo spunto dai cinque architravi del Dopolavoro, il nostro concittadino Ugo Leviti nel duemilauno ha costruito un calendario per il 2002, sul quale ha scritto:

"QUESTE BELLISSIME ARENARIE ILLUSTRANO FEDELMENTE LA DURA, PATRIARCALE, MA SERENA VITA CHE FU BAGNONE".

Il povero Ugo non è più tra noi, ma di lui resterà per sempre il caro ricordo di un vero bagnonese.

Nativo di Bagnone, in quel di Santa Maria, il 29-10-1914, visse tra la Francia e Spilamberto di Modena, senza mai dimenticare la sua terra. 

Morirà a La Spezia il 25-2-2004.

Di UGO LEVITI sono noti gli scorci di Bagnone, acquarelli pubblicati con RUGgGIO nel volume:  "IL MIO PAESE" (Link)

 
CONSIDERAZIONI

Se Bagnone oggi è un paese presentabile e gradito ai visitatori, gran parte del merito spetta a questi due esimi signori:

- al Sen Ferdinando Quartieri, uomo di grandi vedute e di attaccamento alla sua Bagnone, che ha voluto e realizzato tantissime opere;

- al Cav. Francesco Pretari che ha diretto con capacità e maestria, un gruppo di maestri scarpellini provenienti in gran parte da Sassalbo, di muratori e manovali, per la realizzazione del Monumento ai Caduti e dell'edificio del Dopolavoro.

Il particolare nell'architrave 1, è il Pretari che ha scolpito la sua figura in atto di lavorare.

Nell’Ottobre 1934, il maestro Pretari partecipò al rifacimento della facciata del cimitero e delle cappelle su disegno dell’Architetto Praiër e dei loculi interni.

Il cimitero di Bagnone è stato più volte ingrandito con la costruzione di nuovi loculi e attualmente ha veramente bisogno di una ristrutturazione generale o meglio  si dovrebbe pensare ad una nuova rilocalizzazione. 

Pubblicato il  04-12-2006